Interventi

Previous Next

Impianto idroelettrico del Dezzo FEN Energia

L'intervento riguarda la costruzione ex nuovo di un impianto idroelettrico da realizzarsi sul fiume Dezzo della potenza di 1 MW per conto della società Idea Servizi, società legata al gruppo FEN Energia. I lavori verranno eseguiti lungo la sponda destra del fiume Dezzo in territorio del comune di Angolo Terme (BS), in un contesto di fondovalle, caratterizzato da pendenze trasversali importanti.

 

 

modello BIM impianto

Il complesso dell'opera può essere inquadrato come la realizzazione di tre corpi principali:

  • opera di presa
  • condotta forzata in PRFV
  • centrale in pozzo

Opera di presa

L’opera di presa consiste in una soglia mobile in acciaio incernierata su una soglia fissa in calcestruzzo con luce netta di 16 metri e altezza di 1,5 metri. Alla sinistra della soglia mobile è prevista una piccola ventola per il rilascio modulato del DMV e la scala pesci vera e propria, realizzata a bacini contrapposti. A destra della ventola trova posto la paratoia sghiaiatrice avente luce netta di 3,0 metri con soglia di fondo a quota 359,50 m s.l.m.. A monte della traversa, in destra idrografica tre bocche di presa sotto battente adducono le acque derivate al comparto di dissabbiatura il quale si sviluppa su una larghezza di 6,0 metri per uno sviluppo complessivo di 23,65 metri. Al termine del dissabbiatore è collocato uno sgrigliatore verticale oleodinamico, completo di nastro trasportatore per la raccolta del materiale grossolano. A valle dello sgrigliatore trova posto la vasca di carico, nella quale è posizionata la paratoia di testa condotta, con chiusura a gravità ed apertura oleodinamica, con il dispositivo di sgancio comandato da Palmola. A valle della vasca di carico un piccolo locale interrato ospita i quadri elettrici di comando e le centraline oleodinamiche per il controllo delle apparecchiature meccaniche di presa.

Condotta forzata in PRFV

La condotta forzata si sviluppa per 1010 metri e sarà realizzata in PRFV della ditta Hobas leader mondiale nel settore, con diametri variabili, da monte verso di valle di 2200 mm; 2000 e 1800 mm. Lungo la condotta sono previsti blocchi di ancoraggio a gravità in cls e alcuni tratti di scogliera in pietrame e malta. La condotta forzata prevede nel suo tratto finale l’esecuzione di una galleria lunga circa 100 metri per il superamento di un tratto a forte pendenza prima dell’ingresso della condotta nel pozzo della centrale, la galleria è stata prevista per ridurre gli impatti ambientali derivanti dalla costruzione dell’impianto. La galleria verrà scavata da monte verso valle, mediante TBM da 2500 mm a scudo chiuso, infilando a spinta conci di calcestruzzo. Successivamente allo scavo si provvederà alla posa della condotta forzata.

Centrale in pozzo

L’edificio della centrale è collocato al termine della galleria di cui al punto precedente. La centrale risulta scavata sul fianco destro della forra del fiume Dezzo e prevede lavori di scavo in pozzo molto profondi. Per consentire la realizzaizone del manufatto che risulterà, ad opere ultimate quasi completamente interrato, è prevista la ralizzazione di importanti opere provvisionali quali sistemi a berlinese con tiranti.

VIDEO DELLE FASI DI LAVORAZIONE- RIPRESE CON DRONE

   
       

 VIDEO DELLE LAVORAZIONI

   

 

IMPRESA DUCI S.R.L. - via Dei Prati, 5 - 24020 Vilminore di Scalve (BG) - C.F. e P.IVA 02583510165 - © 2017 Impresa Duci S.r.l.. All Rights Reserved. Designed By Digima

Please publish modules in offcanvas position.